Lunghe code al freddo

Uffici postali apertura

Lunghe code al freddo

Redazione 23-12-2020 12:00

Perché i comuni non hanno rinviato le scadenze della Tari; perché il governo non ha concordato con le compagnie che forniscono energia (luce e gas) e le società che gestiscono le compagnie telefoniche, la sospensione del pagamento delle bollette? è stato un grave errore; ci si preoccupa di bar, ristoranti, negozi e non di quello che succede alle poste. Non è colpa degli impiegati postali, che sono a loro volta vittime (viste le condizioni in cui lavorano) ma della cecità di chi avrebbe dovuto guardare lontano ed evitare lo sfascio.

Da settimane, dalla mattina alla sera, si susseguono le code all’esterno degli uffici postali; al freddo e senza osservare il distanziamento sociale. Questa situazione dà l’impressione di una nazione a pezzi, dove non funziona più nulla.  Inps, uffici statali e comunali, con la scusa del Covid si sono chiusi a riccio.