Foreo vince il prestigioso Prix D’Excellence

Beaute’ 2020 Italie di Marie Claire

Foreo vince il prestigioso Prix D’Excellence

Redazione 30-06-2020 12:00

FOREO, il gigante svedese della bellezza e del benessere, rinomato in tutto il mondo per il suo impegno in innovazione tecnologica e soluzioni futuristiche, si è appena aggiudicato il Prix D’Excellence de la Beauté 2020 Italie di Marie Claire per la categoria Device.

Il Prix d'Excellence de la Beauté, arrivato in Italia alla sua 16° edizione, rappresenta l'appuntamento internazionale più atteso dell'anno dal mondo della cosmetica, premiando la bellezza ed i suoi protagonisti. Riconoscimento autorevole ed indipendente, viene attribuito da una Giuria di Beauty Editor delle più autorevoli testate. La Giuria dell’edizione Italiana 2020:

  • PRESIDENTE: Cristina Torlaschi, Marie Claire
  • Stefania Bellinazzo, Grazia
  • Andrea Berni, Cosmopolitan
  • Marta Caramelli, Vanity Fair
  • Simona Fedele, F e Natural Style
  • Carla Ferron, Amica
  • Paola Gariboldi, D – La Repubblica
  • Susanna Macchia, Vogue
  • Cristina Milanesi, Io Donna e Imagine
  • Michela Motta, Elle

L’importante riconoscimento segna un’ulteriore pietra miliare nella storia di FOREO, beauty tech brand fondato nel 2013 che ha visto una crescita esponenziale in tutto il mondo negli ultimi 7 anni, posizionandosi saldamente tra i colossi di una categoria che ad oggi evidenzia un business da 74 miliardi di dollari.

Il brand, famoso a livello globale per i suoi rivoluzionari e pluripremiati dispositivi di bellezza e benessere vincitori di oltre 170 Award ed amato dalle celebrity, si aggiudica il Premio con la new entry dell’iconica gamma LUNA di massaggiatori viso detergenti: l’innovativo LUNA mini 3, e con il dispositivo travel friendly LUNA go, apprezzatissimo per il viaggio e per gli stili di vita on-the-go.

FOREO ha proseguito con successo la propria scalata anche negli ultimi mesi segnati dalle restrizioni del lockdown, lanciando UFO 2, il nuovissimo trattamento maschera viso smart, e registrando un’accelerazione esponenziale nella crescita della domanda per i beauty gadget ‘at home’ – ovvero fruibili nella comodità di casa propria – superando di gran lunga la domanda per i cosmetici.