Due Comuni insieme, per distribuire le mascherine

Per combattere il coronavirus, protezioni a tutti gli abitanti

Due Comuni insieme, per distribuire le mascherine

Redazione 08-04-2020 12:00

Il Sindaco di Peschiera Borromeo Caterina Molinari dichiara: “Dietro alla realizzazione di queste mascherine ci sono ore di studi, progettazione, test. Tutte attività svolte a più mani per garantire che nelle case dei nostri cittadini potesse entrare un prodotto di qualità e che rispettasse degli standard qualitativi superiori alla media delle normali mascherine in commercio. Siamo orgogliosi di questo lavoro che coniuga il rispetto per le nostre Comunità con la capacità progettuale e l’ingegno delle nostre aziende locali, capaci di innovarsi e ripensarsi anche in un momento di crisi come questo.


Ormai dalla fine del mese di febbraio tutti noi stiamo affrontando un periodo inaspettato, complesso e soprattutto doloroso. Abbiamo dovuto imparare velocemente a cambiare le nostre consuetudini, il nostro modo di lavorare e studiare, abbiamo dovuto rimodulare le relazioni e la socialità, rinunciando a consolidate abitudini che ci garantivano benessere e quotidiana sicurezza. Siamo stati obbligati a riprogrammare la nostra vita, con fatica e sacrifici.


In questo momento è mio dovere, e dell’Amministrazione che rappresento, farmi ancora più prossima ai cittadini, contribuendo attraverso gesti concreti al benessere della nostra comunità. Vogliamo affrontare il futuro insieme e per farlo è necessario continuare a contenere il contagio, esponendoci al minor rischio possibile. Per questo motivo, grazie alla preziosa collaborazione con il Comune di Segrate, dell’azienda Carl Laich di Peschiera Borromeo, e dei preziosissimi volontari protagonisti di questa emergenza (Croce Rossa Italiana e Corpo Volontari di Protezione Civile) siamo oggi in grado di poter distribuire a ogni cittadino due mascherine, filtranti e riutilizzabili, progettate e realizzate secondo specifici standard che garantiranno qualità e sicurezza. Un gesto dovuto alla nostra comunità, un gesto che vuole esprimere vicinanza e motivare ancor più ad essere una comunità coesa e forte”.


Ogni mascherina è per uso personale ed è lavabile: significa che, una volta utilizzata, è necessario lavarla a mano o in lavatrice (usando per sanificarla solamente candeggina, a una temperatura massima di 60 gradi) e poi si potrà indossare di nuovo. Quando si uscirà di casa indossando la mascherina, si dovrà comunque rispettare un metro di distanza dalle altre persone, lavarsi e disinfettarsi spesso le mani e seguire tutte le norme igieniche e comportamentali che questa emergenza sanitaria impone.