Guerra di carte bollate

OPERA / Ricorso del sindaco Fusco, contro l’ordinanza del sindaco di Locate

Guerra di carte bollate

Ubaldo Bungaro 14-02-2018 12:00

Guerra a colpi di carte bollate del sindaco Fusco contro l’ordinanza del primo cittadino di Locate, Davide Serranò, che vieta l’ingresso alle auto, provenienti dalla Valtidone quando è ostruita.

L’ordinanza, quando la statale 412 della Valtidone è intasata, vieta l’accesso al centro abitato ai non residenti: al mattino, dalle 7 alle 9, non vi potrà accedere chi proviene dalla provincia di Pavia, dalle 17 alle 19 sarà impedito l’accesso per chi proviene da Milano, Opera e Pieve. 

Il sindaco Fusco ha così inviato al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti il ricorso contro un’ordinanza ritenuta illegittima. “Il Comune di Locate non si è neppure posto il problema di valutare le motivazioni che dovevano essere alla base del provvedimento - spiega Fusco -. L’unica giustificazione è quella di dover alleggerire il traffico. Le Ztl devono essere istituite con delibera di giunta e non con un’ordinanza del sindaco data l’assenza di alcuna urgenza - ribadisce Fusco -. 

L’articolo intero è sull’Eco di questa settimana, acquistalo in edicola!