Ma c’è chi oltraggia la scritta ‘bella ciao’

MILANO / L’Ortica ha scelto di diventare un quartiere museo

Ma c’è chi oltraggia la scritta ‘bella ciao’

Cristina Fabris 20-12-2017 12:00

L’Ortica ha scelto di diventare un quartiere museo con il progetto artistico OrMe, acronico di Ortica Memoria, un’iniziativa realizzata dall’associazione Orme con la collaborazione del collettivo artistico Orticanoodles che dal 2015 colora i muri della zona. L’iniziativa, che ha ricevuto il patrocinio del Comune ed è stata promossa dal Consiglio di Zona 3, dall’Anpi e ha trovato il sostegno del Nuovo Liceo Artistico, il gruppo scout Cngei e le associazioni Orticanoodles e Nonunodimeno, prevede la realizzazione di 20 opere di arte urbana che faranno parte di un museo permanente a cielo aperto e racconteranno il Novecento milanese attraverso un itinerario culturale, un percorso di ricerca della memoria. Il cavalcavia Buccari, per primo, si è presentato poco più di un anno fa con un nuovo volto grazie al murales realizzato per celebrare il settantesimo anniversario della Resistenza.

L’articolo intero è sull’Eco di questa settima, acquistalo in edicola!