Il Segretario dimezzato...

PIEVE / Il primo funzionario comunale, diviso con Landriano e Siziano; due centri più piccoli

Il Segretario dimezzato...

Varata una convenzione che limita la presenza nella nostra città di una figura importante

Ubaldo Bungaro 06-12-2017 12:00

Decolla una convenzione di segreteria comunale, con Pieve Emanuele e i Comuni del Pavese, Landriano e Siziano. Limite tra la presenza del segretario comunale a Pieve a solo 12 ore settimanali, pur avendo oltre il doppio di abitanti dei due comuni. La relativa convenzione è stata licenziata dal Consiglio comunale con i voti favorevoli della maggioranza e dei Consiglieri M5S, Silvia Buccafusca, Giuseppe Prato, Giovanna Zuco. E qual è il vantaggio per il Comune di Pieve Emanuele, visto che la presenza del segretario comunale di 12 ore settimanali è uguale a quella dei comuni più piccoli? “Lo scopo è quello di avvalersi dell’opera di un unico segretario comunale per svolgere in modo coordinato ed in forma associata le funzioni di Segreteria comunale, ottenendo un significativo risparmio della relativa spesa” si legge nella delibera. Ma se lo scopo è quello di ottenere un “significativo risparmio della spesa”, è stato calcolato che il Comune di Pieve, oltre ad avere un minore servizio, deve anche spartire, a pari condizioni, 12 ore settimanali con comuni che hanno minori abitanti? Non potrebbe causare un disservizio la limitata presenza del segretario comunale di Pieve Emanuele, che ha oltre 16 mila abitanti. Mentre i comuni di Siziano e Landriano uniti raggiungono 12.213 abitanti?. Il meccanismo della distribuzione delle ore di presenza del Segretario comunale nei vari comuni, viene così ripartito: comune di Pieve Emanuele (16.179 abitanti) un terzo dell’orario settimanale pari a 12 ore di servizio; comune di Landriano (6.302 abitanti) un terzo dell’orario settimanale pari a 12 ore di servizio; comune di Siziano (5.911 abitanti) un terzo dell’orario settimanale pari a 12 ore di servizio.